Contest Umbria NO SLOT: premiati i vincitori

Si è concluso il 30 maggio 2017  il concorso di idee “Umbria NO SLOT” con la premiazione a Perugia delle proposte finaliste che daranno vita alla campagna di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo della Regione Umbria.

L’Assessorato regionale alla Salute, coesione sociale e welfare insieme all’agenzia altoatesina organizzatrice del contest doc Office for Communication and Design celebra i risultati raggiunti in questi due mesi di attività: 148 partecipanti con oltre 270 progetti – tra layout, video e spot radiofonici – ricevuti in poche settimane e provenienti dall’Italia e dall’estero, più di 1700 download effettuati e oltre 13.000 accessi al sito www.umbrianoslot.it.

L’iniziativa – lanciata lo scorso 6 marzo e rivolta a professionisti e addetti ai lavori – è riuscita a coinvolgere, grazie alla campagna di promozione online realizzata da doc, oltre 3 milioni di utenti su tutto il territorio nazionale creando più di 11.400 interazioni da nord a sud. Molte le donne interessate alla tematica, pari al 69% del pubblico complessivo, che sul web hanno cliccato la campagna approdando al sito del contest. Ed è proprio sull’home page di www.umbrianoslot.it che il team altoatesino ha scelto di inserire dati e informazioni utili sul fenomeno della ludopatia innescando una prima importante azione informativa di utilità sociale.

La campagna
Una vittoria tutta al femminile che vede protagoniste delle due categorie in gara, Layout e Video, rispettivamente l’illustratrice Sarah Treb e il team composto da Giulia Innocenzi e Federica Di Carlo. Il risultato finale? Una campagna che punta sulla qualità grafica dell’immagine e sulla trasversalità del messaggio, declinata su video e layout con proposte diverse. I due progetti primi classificati sono accomunati da un messaggio positivo e diretto che, con semplicità, affronta una tematica complessa come il gioco d’azzardo. Partenza della campagna prevista dopo l’estate con un piano di comunicazione che si svilupperà su diversi canali e target per raggiungere un pubblico composto da giovani (dai 18 ai 35 anni) e adulti/senior (dai 36 ai 99 anni).

Sezione Scuole
Anche una Sezione speciale dedicata alle Scuole rivolta agli istituti scolastici umbri e pensata per sensibilizzare e coinvolgere i giovanissimi in veste di autori. Sono state 14 le proposte pervenute tra video, grafiche e idee creative. 1° classificato il Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei di Terni con il video realizzato dalla classe 2B; 2° classificato l’Istituto Professionale Orfini di Foligno con il layout ideato dalla studentessa Oksana Reka; 3° classificato la Scuola Secondaria di Primo Grado Ugo Foscolo di Perugia con l’immagine proposta dalla classe IE.

La giuria
A decretare i vincitori il lavoro della giuria di qualità presieduta da Matteo Grandi, giornalista e blogger di fama nazionale, e composta da Valeria Saggio, Strategist & Administrator doc Srl; Alexandre Dvihally, Project manager & Digital expert doc Srl; Lucia Coco, psicologa e psicoterapeuta Azienda USL Umbria 2; Angela Bravi, Regione Umbria – Servizio Programmazione sociosanitaria dell’assistenza distrettuale, Sezione Salute mentale e dipendenza; Fabiola Gentili, giornalista e responsabile della comunicazione dell’Assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare.

Contest Umbria NO SLOT: premiati i vincitori ultima modifica: 2017-06-06T10:53:46+00:00 da Serena Bianchi