Vi raccontiamo VELUX davanti a Museion

La nostra ultima installazione? “In una stanza il cielo”. Lo spettacolo del cielo e della luce in una stanza priva di finestre. Un cubo nero all’esterno che, all’interno diviene un autentico scrigno luminoso.

Così abbiamo messo in scena la magia di VELUX davanti a Museion, museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano, trasformando la luce zenitale in un’opera sensoriale fatta di colori cangianti, musica avvolgente e inedite prospettive luminose.

Vivere la luce da un punto di vista inedito, fatto di emozione, sorpresa e benessere – è questo l’intento che muove il progetto. L’installazione, inaugurata il 17 maggio, sarà visitabile gratuitamente fino al 7 giugno 2019. Basterà varcare la soglia del cubo nero per ritrovarsi in una dimensione nuova e inaspettata, con protagoniste le sensazioni positive date dalla luce naturale che arriva direttamente dal cielo. Più luce alla vita. È questo il messaggio racchiuso in VELUX Cube.

 

La forza dirompente della luce zenitale risiede nella sua capacità di inondare ogni spazio rendendolo accogliente e luminoso. “Anche un cubo nero, fatto di pareti cieche, può rivelarsi un ambiente bellissimo e armonico al suo interno, grazie ad una sola finestra posta sul soffitto. Questo progetto parla alle persone attraverso un linguaggio nuovo, mettendole al centro di un’esperienza che unisce arte sensoriale e comunicazione”.

Ad affiancare l’installazione, anche una campagna di comunicazione bilingue offline e social ADV che vede protagonista il colore. Cromie arcobaleno su sfondo nero danno risalto al claim dell’iniziativa “In una stanza il cielo”, invitando le persone a scoprire l’universo VELUX presso Cafè Museion. DOC Office for Communication and Design è agenzia partner VELUX per l’Alto Adige.

Vi raccontiamo VELUX davanti a Museion ultima modifica: 2019-05-24T08:33:32+00:00 da Serena Bianchi